A proposito della Tecnica Metamorfica

Aggiornamento giugno 2017

 

Possiamo avere un'idea della Metamorphic Technique osservando come la vita si esprime in natura. Come fanno una ghianda e un bruco a sapere come diventare una quercia e una farfalla? La ghianda e il bruco hanno dentro di sé questa conoscenza. Un'intelligenza e una forza sono all'opera per facilitare il potenziale di entrambi affinché possano trasformarsi in nuove forme di vita. Allo stesso modo la forma di vita che noi sperimentiamo attualmente può esprimersi in forme differenti e più ricche.

 

Nel caso della ghianda e del bruco, la vita si rivela semplicemente in forme differenti. Tuttavia,  così come la trasformazione si esprime a livello fisico, esiste il potenziale perché si verifichi anche a livello emozionale o coscienziale. In altre parole un ‘cambiamento di cuore o un cambiamento di mente’ possono avvenire anche naturalmente quando all'improvviso ci troviamo in una relazione più soddisfacente con la nostra vita e col mondo circostante.

 

Nella pratica della Metamorphic Technique il praticante usa un tocco leggero e non invasivo su specifiche zone dei piedi, delle mani e della testa, fornendo allo stesso tempo uno spazio libero da ogni direzione volta ad un particolare risultato. A questo proposito, il fondatore di questa tecnica, Gaston Saint-Pierre, definiva la Metamorphic Technique semplicemente come una pratica del distacco. Il praticante non si rivolge a specifici sintomi o problemi, non impone la propria volontà, né cerca di dirigere in alcun modo la vita del ricevente. In questo maniera può crearsi un ambiente in cui la forza e l'intelligenza della persona vengono riconosciute come le migliori guide per l'unicità della vita di ciascuno.

 

I praticanti non possono prevedere né garantire cosa succederà dopo una seduta perché questo dipende dall'unicità della vita di ogni persona. Le persone possono sentirsi cariche di energia o più rilassate o entrambe le cose, tuttavia i praticanti non hanno alcuna aspettativa sul fatto che ci sia un modo giusto o sbagliato di sentirsi dopo una seduta.

 

La Metamorphic Technique è adatta a chiunque, indipendentemente dall'età, dagli eventi o dalla situazione di vita personale.

 

I praticanti non fanno affermazioni riguardo alla Tecnica, anche se di fatto molte persone dopo aver  ricevuto delle sedute hanno riportato una varietà di benefici. In alcuni casi le persone riferiscono di cambiamenti immediatamente avvertibili, mentre in altri casi sono più sottili. Essi possono variare da sensazioni generiche, come il sentire più energia e fiducia, fino a miglioramenti nella salute fisica, mentale o emozionale; l'abbandono di vecchie abitudini o il graduale rilascio delle ferite del passato. A volte le persone riferiscono cambiamenti significativi in come si sentono e per cosa pensano di se stessi. Sembra che le persone possano essere inconsciamente attratte dalla Metamorphic Technique e dalla Metamorphic Association allo scopo di favorire la creazione di ciò di cui hanno bisogno nella propria vita come individui e di scoprire nuovi modi per essere d'aiuto nelle organizzazioni e nei gruppi di cui fanno parte. Alcuni lo hanno definito un 'ritorno a casa'.

 

Il numero e la frequenza delle sedute viene determinato esclusivamente dal ricevente. Alcune persone sono contente di ricevere una sola seduta, mentre altre ricevono sedute ogni qual volta lo sentono necessario.

 

La Metamorphic Technique è delicata, facile da imparare e, dato che non richiede capacità né  preparazione particolari, è accessibile a chiunque. Vengono organizzati corsi per esplorare la tecnica e per approfondirne la comprensione.

Ci sono persone che vogliono semplicemente utilizzarla in famiglia e con gli amici mentre altre desiderano seguire la formarzione per diventare Praticanti.

 

 

Gaston Saint-Pierre fondò la Metamorphic Technique alla fine degli anni '70. Egli nutrì sempre un intenso interesse per la questione della trasformazione oltre che una profonda curiosità sul perché la trasformazione non possa, a quanto pare, essere ‘provocata’ intenzionalmente. L'incontro con il lavoro di Robert St. John, la Prenatal Therapy, fu la scintilla che fece emergere la pratica che chiamò Metamorphic Technique. Nel 1979 fondò la Metamorphic Association, che divenne un ente di formazione senza scopo di lucro nel 1984.